Territorio

Posto nell’estremo meridionale dell’Africa a sud del Tropico del Capricorno e dalla forma simile a un enorme rettangolo, il Sudafrica è grande quattro volte l’Italia e confina a nord con il Botswana, a nord-est con lo Zimbabwe, il Mozambico e lo Swaziland e a nord-ovest con la Namibia; a ovest è bagnato dall’Oceano Atlantico, a est e a sud-est dall’Oceano Indiano. Il Lesotho costituisce un’enclave, che si estende dal fiume Limpopo, a nord, a Capo Agulhas, a sud (2000 km), e da Port Nolloth, a ovest, a Durban, a est (1500 km). 

Largamente bagnato dal mare, il Sudafrica possiede 2600 km di coste molto frastagliate nella parte meridionale. Capo Agulhas, 150 km a sud-est del Capo di Buona Speranza, è il punto più meridionale dell’Africa e deve il suo nome a un campo magnetico che si crea e che fa impazzire gli aghi delle bussole; a causa di ciò numerose navi vi hanno fatto naufragio nel corso dei secoli. Attorno a questa punta estrema si confondono in modo spettacolare e drammatico le acque dei due oceani: quelle fredde e ostili dell’Atlantico, percorse dalla corrente gelata di Benguela che proviene dall’Antartide, e quelle calme e calde dell’Oceano Indiano, attraversate dalla corrente di Agulhas, considerata la più forte del mondo. 

Con ambienti ed ecosistemi diversi, gran parte del territorio del Paese è formato da altopiani interni (Highveld o Alto Veld), che presentano verso la costa un orlo rialzato che forma la grandiosa Grande Scarpata, ai piedi della quale si estende un vasta pianura costiera (Lowveld o Basso Veld), larga da 80 a 400 km. A est si elevano i Drakensberg (Monti dei Draghi) con molte cime che superano i 3000 m, tra cui vi è il l’Injasuti (3446 m), la vetta più alta del Paese. A ovest si allineano una serie di catene (Swartberg e Langeberg) e i bacini del Groot Karoo e del Kelin Karoo, mentre verso nord le alte terre finiscono gradualmente nella depressione del Deserto del Kalahari. Completamente isolato dal complesso dell’altopiano si erge il massiccio di arenaria della Table Mountain (Tafelberg), ai piedi della quale si trova Città del Capo, affacciata sulla Table Bay. I fiumi principali sono, a ovest, l’Orange, che segna il confine con la Namibia e con l’affluente Vaal, e, a est, il Limpopo, che traccia la frontiera con il Botswana e lo Zimbabwe.

 

 

Flora e fauna

In Sudafrica si trova il 10% delle specie floristiche esistenti al mondo, pari a 22.000 varietà. La presenza di un clima tropicale e di uno temperato ha originato cinque habitat.

Il Fynbos o Fine bush o Regno Floreale del Capo è un tipo di vegetazione bassa della zona costiera, simile per molti aspetti alla macchia mediterranea, che comprende 8550 specie, di cui il 70% non si trova in nessuna altra parte del mondo; prevalgono pini, querce, erica, eucalipti, sorbi, aloe e protee, con 1300 specie ogni 10.000 kmq. Gli altri quattro habitat sono la foresta, estesa solo sul 3% della superficie del Paese e che si concentra in zone limitate (nel Drakensberg, tra George e Humansdorp, nel Transkei e nel KwaZulu-Natal), il semidesertico e desertico, con radi cespugli spinosi e cactus, che si trovano rispettivamente nel Karoo e nella parte del Basso Orange, la prateria, concentrata sull’altopiano, con vasti pascoli e radi alberi, e, infine, la savana di cespugli spinosi, con cactus e acacie a ombrello, che si trova nei territori ai margini del Kalahari.

Il fiore nazionale è la King Protea (Cynaroides), una delle 368 specie di protee esistenti, caratterizzata da un enorme fiore; le altre più note sono la Sugar Bush (Repens) e la Wagon Tree (Nitida). Il nome del genere di questi fiori deriva da Proteo, dio greco, che era in grado di mutare il proprio aspetto a piacimento.

Per quanto riguarda gli animali, i mammiferi di terra comprendono 300 specie e vanno dal minuscolo toporagno all’imponente elefante africano. Vi sono più di 900 specie di uccelli, metà dei quali nel Kruger National Park, dallo struzzo (il più grande al mondo) all’otarda di Kori (il più grande in grado di volare), dai fenicotteri ai nettarini; ogni estate australe oltre 100 specie migrano dall’emisfero settentrionale fino alle coste del Sudafrica. Esistono, inoltre, 250 specie di pesci di acqua dolce, 2150 specie di pesci di mare, pinguini e 38 specie di mammiferi marini (otarie, balene, delfini).