Pretoria - Downtown

La città è ricca di edifici e opere artistiche di grande importanza storica e ha un vero e proprio centro monumentale, formato da strade a scacchiera e dominato da Church Square. Qui campeggia la statua di Paul Kruger, il «grande leone», raffigurato con l’inseparabile cappello a tuba, la marsina a doppio petto che gli copriva l’enorme ventre e il faccione incorniciato da una folta barba ad anello che gli lasciava scoperto il labbro superiore. Attorno sorgono gli edifici d’epoca più aulici della città, in mattoni e pietra, vittoriani e neoclassici, che gli amministratori razzisti di Pretoria nel 1974 volevano abbattere perché costruiti dagli Inglesi, gli antichi nemici: la protesta dei cittadini più illuminati li ha in gran parte salvati. Sul lato sud della piazza vi è l’Old Raadsaal, un tempo sede del Parlamento della Repubblica Sudafricana (1860), mentre su quello nord si trova il Palazzo di Giustizia.
Imboccando Church St, la strada più importante e trafficata del centro e costellata di negozi e grandi magazzini, si giunge a J.G. Strijdom Square, che presenta al centro un singolare monumento, costituito dalla testa enorme di Strijdom, primo ministro (1954-58) sostenitore dell’apartheid, e da un gruppo di cavalli in corsa.
 

testi di: Pietro Tarallo