Letteratura

La letteratura giordana, come quella araba contemporanea, è stata influenzata dalla vita politica, dalla poesia, dai romanzi e dall’antica saggezza araba. Ma anche la vita sociale del Badia (il deserto giordano) e delle campagne hanno notevolmente influito sulla scelta degli argomenti trattati dagli scrittori.

Con il passare del tempo questi argomenti hanno attinto anche agli atteggiamenti politici e alla cronaca mediorientale, dando vita a nuove forme di letteratura filosofica e sociale che toccano importanti temi sociali e religiosi.

Il connubio tra dottrina occidentale e intellettualismo arabo fu favorito prima da re Hussein e poi da suo figlio Abdullah II, promotori della modernizzazione scolastica e universitaria secondo il modello occidentale.