Amman - Centro antico

Il giro dell’antico centro città (balad), ha come prima tappa d’obbligo la piazza degli Hashemiti con il Teatro Romano, il Museo del Folklore e il Museo delle Arti e Tradizioni Popolari.

Il nucleo originario della città si sviluppava lungo due arterie principali, che corrispondevano al Cardo e al Decumano Massimo, fiancheggiato da colonne. Le due strade si intersecavano all’altezza dell’area in cui oggi sorge la moschea al-Hussein, nel cuore del suq.

Davanti al teatro si apriva l’antico foro, oggi ampia piazza su cui, nelle sere d’estate, si raduna una grande folla di persone che passeggiano tra le bancarelle o che fumano narghilè nei numerosi bar all’aperto.

Sulla sinistra del teatro si trova l'Odeon, risalente all’inizio del II secolo d.C., utilizzato per spettacoli musicali e riunioni di notabili. Completamente ristrutturato, ha assunto un aspetto moderno ma merita comunque una visita. Poteva accogliere appena 500 spettatori. Il complesso monumentale comprendeva anche un Ninfeo, di epoca successiva a quella dell’odeon e del Teatro Romano. Si trova sulla shari’ Quraysh, a destra del teatro ed è chiuso in mezzo a edifici di recente costruzione che ne rendono difficile la localizzazione. Del Ninfeo si conserva buona parte, anche se, in genere, viene tralasciato dalle visite di città.

Le moschee di Amman sono quasi tutte di recente costruzione, tranne la moschea al-Hussein, che si trova in centro città, ma che non è accessibile ai visitatori. 

testi di: Carla Diamanti