Dintorni di Amman - Khirbet Samra’

Questa località, che deve il nome a Saladino, era una delle stazioni lungo la Via Nova Traiana e ospitava un accampamento romano.

In passato era l’antica Hadita, citata nella Tavola di Peutinger, e oggi si trova nella provincia di Zarqa, sulla strada che collega Amman a Mafraq e Umm al-Jimal (50 km da Amman in direzione nord-est). Il sito è degno di nota perché vi si trova uno dei principali cimiteri romani e bizantini (insieme a Karak e Feinan) con numerose stele scolpite. In tutto sono state rinvenute 850 stele e 150 tombe scavate. I cimiteri della zona erano famosi perché le iscrizioni erano in lingua aramaico-melchita (conosciuta anche come cristo-palestinese), parlata in Palestina e in Transgiordania, di cui si hanno tracce scritte dal V al XIII secolo. Le iscrizioni di Samra’ tuttavia sono precedenti e risalgono a un periodo dal II al IV secolo.

Le croci riportano 250 varianti di nomi in greco, bizantino, nabateo e nord arabico.

testi di: Carla Diamanti