Mar Rosso - Aqaba Marine Park

I 27 km di costa di Aqaba celano un vero e proprio paradiso popolato da pesci e coralli. Vi si contano infatti circa 450 specie di pesci, circa 150 specie di coralli duri e oltre 300 di coralli morbidi. Questa straordinaria abbondanza è dovuta alle particolari condizioni climatiche e all’eccezionale trasparenza delle acque (circa 25 metri di visibilità) che consentono una costante penetrazione della luce. Per tutelare la ricchezza del patrimonio marino, una zona di circa 7 km è stata protetta ed è divenuta Aqaba Marine Park. Lo scopo è quello di proteggere le colonie di corallo esistenti e l’ecosistema circostante. Il parco si trova circa 15 km a sud della città e lo si raggiunge in auto seguendo la strada del lungomare. È conosciuto anche come Red Sea Marine Peace Park, prodotto di uno sforzo congiunto con i vicini israeliani. Non si tratta di un’area chiusa, ma di un progetto di tutela esteso a tutto l’ecosistema marino della zona di Aqaba e Eilat; nell’area del parco ci sono spiagge, un ristorante e una zona per campeggiatori. Per godere appieno delle bellezze dei fondali, e per potersi dedicare a immersioni e a snorkeling, è necessario uscire dal centro abitato e dirigersi verso la costa meridionale (South beach o ancora oltre, nei resort di Tala Bay). Lo si può fare per conto proprio, recandosi presso uno dei centri attrezzati per le immersioni, oppure tramite uno dei centri di sport acquatici che fanno capo ai numerosi alberghi della città. Chi già possiede un brevetto di sub può esibire la propria tessera e noleggiare l’attrezzatura necessaria per immergersi; gli altri possono partecipare a corsi di preparazione PADI, accompagnati da uscite in mare, alla fine dei quali viene rilasciato un regolare brevetto. Chi invece non desidera indossare bombole e muta può scegliere maschera e boccaglio e dedicarsi allo snorkeling. I centri di immersione sono numerosi e tutti gli alberghi propongono attività organizzate direttamente o in collaborazione con centri esterni. 

I coralli si possono anche ammirare seduti a bordo delle barche dal fondo trasparente che partono da vari moli disseminati lungo la riva. In genere i proprietari delle barche sanno come farsi avanti e non sarà difficile contattarli. Sono barche di piccole dimensioni che ospitano una decina di persone. Lo scafo è di legno, protetto da una tettoia e ricoperto sul fondo da una finestra che lascia vedere i fondali marini. Il costo del noleggio è orario e in genere fisso (massimo 20 JOD per ora). Il consiglio migliore per chi decide di fare un’escursione in barca è quello di non avere grandissime aspettative, soprattutto se il tempo a disposizione è limitato. Infatti, vale la pena di partire in mare almeno per un paio d’ore per arrivare a vedere i coralli; ma volendo fare un’escursione più interessante e soddisfacente, meglio optare per una durata maggiore. Per rendere la gita ancora più piacevole, si può chiedere di fare una sosta per un bagno al largo.

I paradisi delle immersioni

Tra i 20 diving sites dei fondali di Aqaba (ognuno con un diverso grado di difficoltà), ve ne sono alcuni che meritano una menzione particolare.

Rainbow Reef. Profondità media 14 m, massima 30 m; prende il nome dal pesce arcobaleno, che vi abita. Barriera corallina a 20 m di profondità, con numerose specie di coralli duri e di pesci.

Shipwreck - cedar pride. Profondità minima 10 m, massima 28 m; si tratta del relitto di una fregata libanese che unisce due barriere di corallo; è possibile nuotare sotto la carcassa, a 25 m. Magnifici i giardini di gorgonia a ventaglio che ricoprono il relitto.

Japanese Garden. Profondità media 18m, massima 30m; in prossimità del relitto cedar pride, vi si possono ammirare i coralli neri.

Gorgonion I. Profondità media 18m,  massima 25; uno dei migliori siti sia per immersione che per snorkeling; prende il nome da un vasto corallo di gorgonia a ventaglio, posto al 15 m di profondità.

Aquarium (House Reef). Profondità media 20m, massima 35m; eccellente sia per immersioni che per snorkeling.

The Gardens (House Reef). Profondità media 20m, massima 40; eccellente per le fotografie subacquee; splendidi pinnacoli di corallo; è considerato un sito eccezionale per i sub esperti e per i fotografi.

testi di: Carla Diamanti