Haifa

Haifa è il principale porto israeliano, oltre a essere un importante centro industriale e commerciale. Si stende sulle pendici del Monte Carmelo, che offre un panorama incantevole sulla città e la sua baia. Haifa ha circa 250.000 abitanti ed è la terza città di Israele. È divisa in quattro grandi zone: la parte bassa, dove si trovano il porto, i quartieri residenziali e le spiagge; la baia con la zona industriale; l’area di Hadar Hacarmel, dove si trovano la parte antica e quella commerciale; la zona del Monte Carmelo, di recente edificazione, con quartieri residenziali, centri culturali, turistici e di svago.
Haifa è menzionata dal Talmud alla letteratura contemporanea come una prospera comunità giudaica. Abitata fin dall’Età della Pietra, come rivelano alcuni ritrovamenti, conobbe un momento di grande splendore durante il Medioevo,  quando era un noto centro navale, conquistato nel XII secolo dai Crociati prima di cadere nelle mani dei Mamelucchi nel 1265. 
Dal 1775 fino alla Prima Guerra Mondiale la città rimase sotto il controllo turco, interrotto solo nel 1799 dalla conquista di Napoleone e dal 1831 al 1840 quando fu sottoposta al governo egiziano. Al principio del IX secolo vi si stabilirono alcune comunità di Ebrei provenienti dal Nord Africa e, nel 1886, i Templari tedeschi vi fondarono una colonia che poi, nel 1879, accolse altri Ebrei provenienti dall’Europa. Furono gli Inglesi a sottrarla ai Turchi alla fine del primo conflitto mondiale.
Il Municipio di Haifa e l’Ufficio di Informazione Turistica sono molto attivi e molto ben organizzati. La città, grazie alle loro iniziative, si è trasformata in un centro dinamico e all’avanguardia, anche dal punto di vista culturale. 
Ottimi i servizi di collegamento e di informazione per i visitatori, adeguatamente promossi anche grazie a numerose pubblicazioni gratuite e a un sito Internet molto utile.