Lago di Tiberiade

In ebraico si chiama Kinneret. Con un perimetro di 55 km e con una depressione di 208 metri sotto il livello del mare, è il più grande lago d’acqua dolce del Paese, alimentato dal fiume Giordano, da sorgenti sotterranee e da piccoli affluenti che scendono dalle colline di Galilea e dal Golan. Da solo garantisce a Israele un terzo del fabbisogno annuale d’acqua, alimentando tutto il territorio nazionale grazie a un canale che attraversa la bassa Galilea fino a Tel Aviv, dove pompa altra acqua, per poi continuare fino a 60 km a nord di Eilat. Gli splendidi paesaggi dei rilievi circostanti possono essere apprezzati al meglio percorrendo i sentieri lungo i quali sono stati creati punti di osservazione panoramica e soste attrezzate per picnic. Nei pressi della sponda meridionale del Lago di Tiberiade sorse nel 1909 Degania (www.degania.org.il), il primo kibbutz israeliano, che oggi ospita l’Istituto A.D. Gordon per gli studi sulla natura e sull’agricoltura, intitolato all’ideologo sionista che fu tra i suoi fondatori.