Ashkelon

Si tratta di una delle più antiche città sul Mediterraneo, punto di sosta lungo la Via Maris che collegava Egitto e Mesopotamia. Da qui partivano molti prodotti delle pianure e delle colline della costa, tra cui vino e cereali. Era famosa inoltre per la produzione di scalogno, il cui nome pare derivi proprio da quello della città. Gli scavi condotti dove sorgeva l’antica Ashkelon hanno portato alla luce i resti di un insediamento fondato dai Cananei. Nel XII secolo venne occupata dai Filistei, che successivamente si batterono con gli Israeliti. L’arrivo del sultano Baybars ne provocò la distruzione, avvenuta nel 1270. L’antica Ashkelon è diventata un Parco Nazionale, mentre la città moderna si sviluppa attorno a due settori, Migdal e Afridar, centro pulsante delle attività commerciali. La parte di pianura che andava da Ashkelon fino a Cesarea era conosciuta come pianura di Sharon, celebre per la coltivazione degli agrumi.

testi di: Carla Diamanti